Close

Lavoro: Cgil e Uil Lazio, tre morti in un solo giorno, istituzioni intervengano

Nel Lazio si registrano “tre morti” sul lavoro “in una sola giornata: non accenna ad arrestarsi, neanche nella nostra Regione, la lunga ondata di tragedie sul lavoro che fanno della questione sicurezza nei luoghi di lavoro l’emergenza delle emergenze”. È quanto si legge in una nota della Cgil di Roma e del Lazio e della Uil del Lazio.

“Stamattina, un operaio di 58 anni, di Pontecorvo, è deceduto dopo essere stato colpito da una trave in ferro mentre lavorava in un’azienda di Ceprano – prosegue la nota -, mentre poche ora fa è giunta la terribile notizia della morte del bracciante indiano di 31 anni che lunedì era rimasto gravemente ferito a seguito di un incidente sul lavoro nelle campagne di Cisterna di Latina, dove aveva perso il braccio in un macchinario avvolgiplastica a rullo trainato da un trattore, che gli aveva schiacciato anche gli arti inferiori. Attendiamo invece l’esito delle indagini mediche che acclareranno la causa del decesso di un terzo lavoratore di 55 anni che stamattina ha perso la vita in un’azienda di Anagni. Chiediamo con forza che tutte le istituzioni intervengano immediatamente per implementare controlli più severi e misure preventive efficaci sulle condizioni di lavoro, al fine di garantire la sicurezza degli operatori in ogni settore”.

Related Posts

Prenota ora!