Close

Lavoro, Cgil: incontrata Regione Lazio su mobilità in deroga

Oggi “abbiamo incontrato l’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Giuseppe Schiboni, a seguito della richiesta d’incontro inviata assieme alla Uil di Roma e Lazio sulla mobilità in deroga”. Così, in una nota, la Cgil di Roma e del Lazio. “Durante l’incontro – continua la nota – abbiamo verificato l’adeguatezza delle somme messe a disposizione per il pagamento, nel 2024, delle mobilità in deroga a circa 835 lavoratrici e lavoratori della nostra regione. Malgrado il taglio delle risorse stanziate per il Lazio, attraverso l’utilizzo delle somme residue non spese negli anni precedenti si avranno comunque risorse sufficienti per pagare l’indennità nel corso del 2024 a tutti gli 835 lavoratori ancora in mobilità. Abbiamo chiesto per questo di accelerare la stipula dell’accordo, arrivando alla sottoscrizione durante il prossimo incontro del 3 giugno, in considerazione dell’emanazione e pubblicazione del decreto nella scorsa settimana per l’erogazione e lo stanziamento delle risorse”.

Inoltre considerato l’aumento del costo della vita, “abbiamo chiesto – si legge – di verificare la possibilità di adeguare, così come avviene per tutte le prestazioni a sostegno dei lavoratori da parte dell’Inps, le attuali indennità, ferme al 2017. La Regione Lazio ha comunicato l’incompatibilità tra i bandi che verranno emanati per l’inserimento nelle aziende di lavoratori disoccupati (saranno nello specifico due, uno per lavoratori fino a 35 anni e uno per tutti gli altri) e la percezione dell’indennità di mobilità in deroga, punto questo a nostro giudizio molto critico perché con queste modalità non si dà effettivamente l’opportunità ai lavoratori di rientrare nel mondo del lavoro”.

Related Posts

Prenota ora!