Close

Cgil Roma e Lazio: indignati per repressione manifestazioni studentesche

Con sempre più frequenza “le manifestazioni studentesche, preavvisate o meno che siano, vengono represse con violenza da parte delle forze dell’ordine. Nella giornata di ieri, ancora una volta, è successo a Roma. Dove alcune decine di studenti liceali, per lo più minorenni, che partecipavano ad una manifestazione pacifica sono state vittime di una carica. Quanto accaduto c’indigna sia per la brutalità con cui ci si accanisce contro ragazze e ragazzi, che per quello che sembra essere un vero e proprio uso politico della forza pubblica per reprimere chi vuole esprimere il proprio dissenso”.

Lo dichiara in una nota la Cgil di Roma e del Lazio. “Chiederemo un incontro al Questore e al Prefetto di Roma per esprimere la nostra preoccupazione sulla messa in discussione del diritto al dissenso che sugli effetti sociali negativi dell’ondata di repressione in atto contro le giovani generazioni perché alimenta la diffidenza nei confronti delle istituzioni e genera una frattura con le cittadine e cittadini”, conclude la Cgil di Roma e del Lazio.

Related Posts

Prenota ora!