Close

Fisco, Cgil e Uil: prevedere ulteriori misure sostegno a reddito famiglie del Lazio

Con l’approvazione della variazione al bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2024-2026 “si è data una prima attuazione all’intesa di dicembre scorso tra le organizzazioni sindacali e la Regione Lazio in materia fiscale, raggiunta grazie alla forte mobilitazione sindacale”. È quanto si legge in una nota della Cgil di Roma e del Lazio e della Uil di Roma e Lazio.

“Si è infatti ripristinata la riduzione dell’irpef regionale sui redditi da lavoro e pensione fino ai 28 mila euro, sui quali dal primo gennaio 2025 si pagherà l’1,73 per cento di addizionale anziché il 3,33 per cento come sta accadendo quest’anno. Per i redditi tra i 28 mila e i 35 mila euro si è invece introdotta una detrazione di 60 euro. Questo è un primo passo. Abbiamo chiesto alla Regione Lazio di impegnarsi per rendere strutturale la riduzione della pressione fiscale fino ai 35 mila euro e prevedere ulteriori misure di sostegno al reddito delle famiglie, delle cittadine e dei cittadini, con particolare attenzione ai soggetti pìù fragili e ai temi del sostegno all’affitto e contro il caro vita”.

Related Posts

Prenota ora!