Close

Giubileo: Di Cola, domani incontro con Comune Roma, serve protocollo su cantieri

Roma, 07 set 16:15 – (Agenzia Nova) – Domani incontro tra la Cgil e il Comune di Roma per riprendere la discussione sul Giubileo del 2025, a partire da quanto già richiesto dal sindacato in occasione della sottoscrizione del protocollo sulla legalità nella realizzazione degli interventi previsti, avvenuta a giugno scorso. Lo fa sapere, in una nota, il segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio Natale Di Cola.

“È necessario infatti – continua Di Cola – un protocollo sull’organizzazione dei lavori dei cantieri. Inoltre occorre un accordo quadro sulle opere pubbliche ed estendere quanto già stabilito per le opere edili a tutti i settori, per tutelare la sicurezza e la salute, garantire il lavoro di qualità, la trasparenza negli appalti e contrastare con forza le infiltrazioni criminali. Come per le opere preparatorie al Giubileo è fondamentale avviare una discussione sull’accoglienza delle oltre 30 milioni di persone che dovrebbero arrivare a Roma durante l’anno giubilare, che rappresentano una sfida per la capacità ricettiva della Capitale da trasformare in un’occasione per creare buona occupazione ed evitare che il Giubileo si trasformi in una fabbrica di precarietà”.

“Siamo convinti che il Giubileo non sia solo un grande evento ma che debba essere una reale occasione di trasformazione e crescita per la città e i romani, una questione che non si esaurisce con le opere materiali ma che riguarda la qualità della vita delle persone – continua il sindacalista – . Affiancare, quindi, al Giubileo delle opere, un Giubileo dei cittadini al fine di potenziare i servizi pubblici e migliorare l’intera città e non solo le aree centrali, anche chiedendo al Governo il sostegno e le risorse che merita la Capitale”.

Per questo “è imprenscindibile affrontare il tema di come i cantieri impattano sulla vivibilità della Capitale, a partire dal traffico veicolare. Si sta concretizzando lo scenario che avevamo denunciato nelle settimane precedenti, con aree della città congestionate, e che rischia di aggravarsi con la riapertura delle scuole – sottolinea Di Cola -. Per garantire alle cittadine e ai cittadini di poter andare al lavoro, a scuola o accedere ai presidi sanitari nelle aree in cui insistono i cantieri è necessario avviare un percorso partecipato sulle soluzioni per ridurre il numero di veicoli in transito, con l’obiettivo di arrivare ad un vero piano del traffico che sia in grado di alleviare i disagi legati alla realizzazione delle opere. Su tutti questi temi, domani, “avanzeremo al Comune di Roma le nostre proposte chiedendo anche un cambio di passo rispetto ai mesi che abbiamo alle spalle”, conclude Di Cola.

Related Posts

Prenota ora!