Close

Caldo estremo, Cgil Roma e Lazio: la Regione resta immobile

“Malgrado da diversi mesi le parti sociali abbiano richiesto un incontro specifico per affrontare l’emergenza caldo estremo, a oggi, a poche ore dall’arrivo del ciclone Minosse, con temperature che potranno arrivare a superare i 40 gradi, la Regione Lazio non ha ancora convocato un tavolo per predisporre tutte le misure a protezione dei lavoratori”. Così, in una nota, la Cgil di Roma e del Lazio.

“Un fatto grave che dimostra insensibilità rispetto a una situazione di forte criticità e pericolosa per la salute delle lavoratrici e dei lavoratori esposti a temperature estreme – continua la nota-. Oltre alle nostre, a nulla sono valse le sollecitazioni del Prefetto di Roma che ha più volte chiesto alla Regione di convocare un tavolo specifico e adottare tutte le misure idonee. Valuteremo insieme alle altre organizzazioni sindacali quali iniziative intraprendere nei confronti della Regione Lazio al fine di tutelare i lavoratori e metterli così in sicurezza”

Related Posts

Prenota ora!