Close

Lavoro: Di Cola (Cgil Roma e Lazio) a Gualtieri e Rocca, adeguare risorse servizi e appalti

Negli ultimi mesi la Cgil, insieme alle sue federazioni di categoria, “ha sottoscritto importanti rinnovi contrattuali che riguardano, solo a Roma, oltre 20mila persone che lavorano nei servizi in appalto e nelle partecipate del Comune e della Regione Lazio, come quello della cooperazione sociale, del commercio e terziario, della vigilanza, e con cui si aumentano, giustamente, i salari delle lavoratrici e dei lavoratori, bloccati per anni e falcidiati dall’inflazione”.

Così, in una nota, Natale Di Cola, segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio. “Adesso è necessario, come avevamo preannunciato durante la discussione dei bilanci previsionali – aggiunge il sindacalista -, che il Campidoglio e la Regione intervengano per adeguare le risorse dei contratti di servizio delle società partecipate e dei servizi in appalto affinché il giusto aumento delle retribuzioni non abbia ricadute negative sulla continuità occupazionale e sulla qualità dei servizi offerti alle cittadine e ai cittadini. Già ora, infatti, in diverse strutture del Comune di Roma si stanno rivedendo i capitolati diminuendo il numero di lavoratori e le ore di servizio per le cittadine e cittadini proprio a causa del mancato adeguamento delle risorse. Ci aspettiamo, come abbiamo scritto nella lettera inviata al sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e al presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, un incontro urgente con le parti sociali sull’adeguamento delle tariffe affinché non solo i servizi pubblici non vadano in difficoltà ma che vengano potenziati”.

Related Posts

Prenota ora!