Close

Roma: Cgil, Banca d’Italia conferma nostra analisi. Serve ricetta nuova per rilancio

Roma, 26 set 10:16 – (Agenzia Nova) – Nella giornata di ieri Banca d’Italia ha presentato la ricerca “L’Economia di Roma negli anni duemila” uno studio basato su dati statistici ampiamente consolidati e “che conferma le analisi e le tesi della Cgil di Roma e Lazio presentate nel 2021 e contenute nello studio Lavoro, imprese e redditi a Roma. Analisi 1991-2020”. Così, in una nota, la Cgil di Roma e del Lazio. “Due ricerche – continua la nota – che, pur partendo da punti di vista differenti, giungono alle medesime conclusioni circa le cause dell’involuzione dell’economia urbana della Capitale negli ultimi 20 anni e delle dinamiche che hanno determinato 20 anni di stagnazione dell’economia romana: nanismo imprenditoriale, aumento del lavoro precario e non qualificato, aumento delle disuguaglianze sociali e di reddito, acuite dal peso delle rendite improduttive, arretramento del perimetro pubblico, bassi livelli di investimento pubblici e privati in innovazione e ricerca”.

“Un contesto indubbiamente acuito dalla pandemia prima e dall’inflazione a doppia cifra dopo e che neanche i grandi investimenti previsti su Roma, con il Pnrr e il Giubileo, saranno in grado di migliorare senza un cambio di paradigma – prosegue la nota della Cgil di Roma e Lazio -. Purtroppo le proposte e le soluzioni presentate dai partecipanti al convegno reiterano perfettamente proprio le azioni e le ricette fallimentari che hanno determinato un ventennio di stagnazione. È tempo di scelte che ci consentano di superare i problemi strutturali dell’economia e della società romana, che guardino al governo delle transizioni tecnologiche ed energetiche e ad un nuovo modello di sviluppo sostenibile che tenga al centro le persone, i diritti e l’ambiente”. (Com)

Related Posts

Prenota ora!