A partire dal 1° settembre 2023 è stato istituito il Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL), nuova misura di attivazione al lavoro, che prevede la partecipazione dei beneficiari a progetti di formazione, di qualificazione e riqualificazione professionale, di orientamento, di accompagnamento al lavoro, orientamento specialistico, avviamento a formazione, supporto all’inserimento o reinserimento lavorativo, supporto all’autoimpiego nell’ambito di programmi di politiche attive del lavoro. Una misura che non reputiamo in grado di sostenere adeguatamente le persone che vivono in difficoltà.

Le nostre sedi, tramite il Patronato Inca Cgil, sono a disposizione per verificare il possesso dei requisiti ed eventualmente fare domanda, prenotando al numero unico regionale 0673100700

Possono richiedere il supporto formazione lavoro tutte le persone tra i 18 e i 59 anni, considerate occupabili, che rispettino determinati requisiti economici e soggettivi.

  • Isee non superiore a 6.000 euro.
  • Reddito familiare inferiore ad una soglia di 6.000 euro, moltiplicato per il corrispondente parametro della scala equivalenza ai fini ISEE.
  • Patrimonio immobiliare (esclusa casa di abitazione) non superiore a 30.000 euro ai fini IMU.
  • Valore della casa di abitazione non superiore a 150.000 euro ai fini IMU.
  • Patrimonio mobiliare non superiore ad una soglia variabile tra 6.000 e 10.000 euro a seconda del numero dei componenti il nucleo familiare e incrementata in presenza di determinate condizioni del nucleo familiare
  • Assenza di veicoli immatricolati nei 36 mesi precedenti, con limitazioni su cilindrata e tipologia, salvo agevolazioni per persone con disabilità.
  • Aver completato la scuola dell’obbligo per giovani tra 18 e 29 anni.
  • Assenza di dimissioni volontarie nei 12 mesi precedenti, salvo eccezioni.
  • Residenza in Italia per almeno cinque anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo.
  • Assenza di misure cautelari o condanne definitive nei dieci anni precedenti.
  • Cittadino dell’Unione europea o suo familiare titolare del diritto di soggiorno o soggiorno permanente, cittadino di paesi terzi con permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, titolare di protezione internazionale.

Ha una durata massima di 12 mesi e non può essere rinnovato

I beneficiari che partecipano a misure di politica attiva per il lavoro riceveranno un’indennità di partecipazione di 350 euro mensili per la durata dalle misura, per un massimo di 12 mesi.
Non è previsto il riconoscimento del beneficio in caso di mancata iscrizione a percorsi di istruzione degli adulti di primo livello o comunque funzionali all’adempimento dell’obbligo di istruzione.