Close

Rifiuti: Cgil, non bastano le scuse di Gualtieri, necessario aprire confronto

“Da mesi denunciamo, inascoltati da parte di Ama e dell’amministrazione capitolina, il peggioramento della situazione circa i rifiuti della Capitale, situazione che rischia di aggravarsi ulteriormente con l’aumento dei flussi turistici delle prossime settimane.”

Così, in una nota, Natale Di Cola, segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio e Giancarlo Cenciarelli, segretario generale della Fp Cgil di Roma e del Lazio.

“Nell’ultima settimana – continuano – oltre il 25 per cento dei giri di raccolta dei rifiuti, durante il turno di mattina, non è stato effettuato per mancanza dei mezzi e personale ridotto. Questa non è solo una delle cause della crisi dei rifiuti che sta vivendo la Capitale ma è anche il sintomo di una gestione di Ama che continua a essere priva di una vera politica industriale e di un progetto serio di rilancio dell’azienda municipalizzata.

L’assenza di impianti di proprietà per il trattamento dei rifiuti, l’inadeguatezza delle infrastrutture, la carenza di mezzi e il ricorso a soggetti terzi, anziché alle officine dell’Ama, per la riparazione dei mezzi, non rendono possibile garantire alle cittadine e ai cittadini un servizio di qualità e migliorare le condizioni di lavoro del personale, da tempo sotto organico.

Le scuse del sindaco alla cittadinanza, oltre a essere un atto dovuto, non bastano. Dopo due anni di mancanza, è tempo di aprire su questi temi un confronto e un dialogo ed è tempo di adottare sul ciclo dei rifiuti di Roma scelte veramente coraggiose, innovative e che non guardino a tecnologie del passato, al fine di superare Ama, costruire un multiutility pubblica dell’economia circolare e investire sulla riduzione dei rifiuti, sul riciclo e sul riuso delle materie differenziate”

Related Posts

Prenota ora!