Close

Casa: Cgil-Sunia, nel Lazio senza fondo di sostegno all’affitto nel 2023 aumenterà disagio

(Agenzia Nova) – Il governo Meloni “non ha rifinanziato il fondo di sostegno all’affitto e morosità incolpevole: una decisione che esporrà nel 2023 molte famiglie al rischio concreto di finire sotto sfratto, determinando un nuovo picco dell’emergenza abitativa nella Capitale”. Lo affermano in una nota la Cgil di Roma e del Lazio e il Sunia Cgil.
“Senza fondo di sostegno all’affitto nel 2023 aumenterà disagio abitativo nella Capitale – spiegano -. A Roma, negli ultimi dieci anni, le sentenze per morosità incolpevole hanno riguardato oltre il 70 per cento dei casi. Percentuale che negli ultimi anni è aumentata sensibilmente, arrivando quasi al 90 per cento nel 2021.
Il timore – proseguono – è che il prossimo autunno, erogati i benefici del contributo relativo allo scorso anno, sempre più famiglie non saranno più in grado di pagare i canoni di affitto, rischiando di scivolare da situazioni di disagio alla vera emergenza abitativa.
La priorità deve essere – sottolineano – trovare le risorse necessarie per compensare il taglio del fondo, in un momento di totale assenza di misure nazionali di contrasto alla povertà, agli effetti negativi dell’inflazione e del caro bollette. Continueremo a mobilitarci contro le scelte di questa manovra sbagliata, che avrà effetti sociali ed economici devastanti”. (Com) © Agenzia Nova – Riproduzione riservata

Related Posts

Prenota ora!