Cgil, Cisl e Uil: 5 febbraio in Campidoglio per dire “mai più fascismi”

“Mai più fascismi”. Lunedì 5 febbraio, alle ore 17, si terrà presso la sala della Protomoteca del Campidoglio un’importante iniziativa promossa dalla Cgil di Roma e del Lazio, la Cisl del Lazio e di Roma Capitale e Rieti e la Uil di Roma e del Lazio per rinnovare ancora una volta l’impegno quotidiano del sindacato nella lotta contro i fascismi e inaugurare un percorso di sensibilizzazione rivolto ai cittadini e alle giovani generazioni che si concluderà con la manifestazione del 25 aprile.

“I regurgiti neofascisti e gli episodi di intimidazione e violenza squadrista che si sono succeduti negli ultimi tempi, non solo in Italia, ma anche nella Capitale – ultimo il blitz dei militanti di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica – devono preoccupare e allarmare” dice il segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio Michele Azzola.

“Non sono ‘ragazzate’ e non possono essere tollerati in un paese che si dice democratico. La democrazia è figlia della Costituzione, che è nata dalla Resistenza e bandisce il fascismo, vietando la riorganizzazione del disciolto partito ‘sotto qualsiasi forma’. E’ sempre bene ribadirlo, vista la sottovalutazione che c’è stata di certi accadimenti e della pericolosità di alcune formazioni, come Casapound e Forza Nuova, che dichiaratamente al fascismo si ispirano. Di fronte a questi fenomeni non si può rimanere inerti. Invitiamo tutti coloro che si riconoscono nei valori dell’antifascismo a firmare l’appello nazionale alle istituzioni democratiche promosso dalla Cgil nazionale, insieme a Libera, all’Anpi, a Cisl e Uil e ad altre associazioni, movimenti e partiti“.

LEGGI E FIRMA L’APPELLO SU CHANGE.ORG

1 febbraio 2017