Appalti, assemblea pubblica dei metalmeccanici in piazza Monte Citorio

Si è svolta stamattina in piazza Monte Citorio un’assemblea pubblica dei metalmeccanici impiegati negli appalti dei grandi ospedali del Lazio, degli enti pubblici e istituzionali, delle Poste Italiane, della Rai, degli aeroporti, delle centrali elettriche e delle telecomunicazioni. Assemblea che ha visto la partecipazione di moltissimi lavoratori, dei delegati e delle delegate della Fiom, Filt e Slc Cgil, delle segreterie regionali di Cgil e Fiom e l’intervento conclusivo del leader della Fiom Cgil Maurizio Landini.

“Oggi i lavoratori metalmeccanici hanno messo in piazza i loro problemi e chiesto a gran voce alle istituzioni di farsi carico della loro precarietà e mettere finalmente mano a una normativa che tuteli occupazione e qualità del servizio, a partire dai luoghi pubblici e dalla pubblica amministrazione” ha detto Francesca Re David, segretaria generale della Fiom Cgil di Roma e del Lazio.

“Si tratta di migliaia di lavoratori che subiscono continui cambi di appalto nella totale assenza di clausole di salvaguardia sociale e che corrono quindi ogni volta il rischio di veder azzerati i propri diritti, decurtata la retribuzione, menomata la professionalità. Aver reintrodotto la responsabilità sociale negli appalti è solo il primo passo. Continueremo la nostra battaglia per la legalità e i diritti dei lavoratori degli appalti sostenendo la Carta dei diritti universali del lavoro della Cgil“.

4 maggio 2017