11° Congresso del sindacato Comisiones Obreras di Madrid. Eletto il segretario generale Jaime Cedrùn per il secondo mandato.

0
130

 

Dal 5 al 7 aprile si è svolto a Madrid l’undicesimo Congresso del sindacato della capitale spagnola Comisione Obreras.

Conquistando Futuro è lo slogan scelto dalla più importante organizzazione sindacale spagnola che ha visto la partecipazione molto attiva delle delegate e dei delegati che per tre giorni sono stati protagonisti di un intenso dibattito, su due documenti di programma e due candidature alla segreteria generale: Mercedes Gonzàlez e il segretario generale uscente Jaime Cedrùn.

Tra gli invitati al congresso erano presenti rappresentanti delle organizzazioni sindacali di alcune capitali europee e del Mediterraneo: CGIL Roma e Lazio, CFDT Paris, CGT Paris – Ile de France, CGTP Lisboa, Eka – Atene, UIL Roma e Lazio, UGTT – Tunis.

L’ultimo giorno del congresso si è chiuso con l’elezione di una nuova Commissione Esecutiva (35 componenti) e l’elezione per un secondo mandato del segretario generale di CC.OO. Madrid, Jaime Cedrùn.

Nel suo discorso di chiusura, Cedrùn, dopo aver ringraziato tutti i delegati, gli ospiti, i lavoratori che hanno consentito lo svolgimento dell’evento, ha sottolineato la necessità di uno sforzo da parte di tutti, perchè senza coesione e unità sindacale il lavoro da svolgere nei prossimi quattro anni sarebbe complicato.

Nessuna rassegnazione al lavoro precario, ma piuttosto elaborazione di un piano d’uscita.

Combattere disuguaglianza sociale, povertà crescente e disoccupazione continueranno ad essere tra gli obiettivi principali delle azioni di CC.OO. nei prossimi quattro anni.
Il sindacato madrilegno esigerà un piano che garantisca un reddito a 100.000 famiglie del territorio, affinchè nessuno si trovi in una condizione di povertà.

Nessuna rassegnazione al lavoro precario, ma piuttosto elaborazione di un piano d’uscita.

La creazione di una nuova struttura territoriale e una nuova forma di partecipazione degli iscritti, sono altri due punti del programma. Un’importante campagna di mobilitazione sui servizi pubblici; parità di genere, lotta contro le discriminazioni e la violenza di genere con il coinvolgimento delle organizzazioni femminili.

Il richiamo all’unità, a un ampia partecipazione al prossimo anniversario che ha ridato lo status legale alle Comisiones Obreras (fuorilegge fino al 27 aprile 1977) e alle manifestazioni del Primo Maggio, sono stati gli inviti rivolti alla platea da Cedrùn, prima della chiusura dell’ 11° Congresso di CCOO Madrid, al suono de L’Internazionale cantato dai presenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Salva

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here