Roma: Sos sindacati,danno da lite Calenda-Raggi, nuovo tavolo

 

“L’ennesima ‘lite’ fra la sindaca Raggi e il ministro Calenda ha portato alla chiusura del tavolo per Roma. Un danno enorme alla citta’, di cui le istituzioni sono responsabili. Il giorno dopo le elezioni chiederemo l’apertura dello stesso tavolo presso la presidenza del consiglio dei ministri perche’ non si puo’ pensare di continuare a tenere la Capitale d’Italia in questo stato di assoluto degrado, in questa ‘morta gora’ che rende vana ogni possibilita’ di rinascita”. Lo dice all’ANSA il segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio Michele Azzola.

Anche il collega della Uil, il segretario generale regionale Alberto Civica, interpellato in merito, concorda: “Se c’e’ una cosa che e’ evidente e’ che Roma ha bisogno dell’attenzione del Governo nazionale. Questo era il vero valore aggiunto del tavolo Calenda: non possiamo non chiedere al prossimo Governo di ripartire dallo stesso tema. E’ evidente una irresponsabilità della politica che sacrifica tutto, anche i problemi della Capitale, sull’altare delle elezioni”.

16 febbraio 2018