Igei, Fp Cgil Roma e Lazio: Boeri non abbandoni questi 16 lavoratori

0
51

“Sono ormai mesi che il presidente dell’Inps Tito Boeri si rifiuta di incontrare le organizzazioni sindacali per scongiurare il licenziamento dei 16 lavoratori dell’Igei, una delle due partecipate dell’istituto di previdenza (l’altra è il Sispi e a sua volta meriterebbe attenzione come la meritano i suoi dipendenti). Costituita nel 1992 e messa in liquidazione nel lontano 1996 a seguito della norma che prevedeva la dismissione immobiliare degli enti previdenziali pubblici, si occupa della gestione del patrimonio”. Lo afferma la Fp Cgil Roma e Lazio.

Evidentemente un colosso pubblico come l’Inps non può permettersi di abbandonare 16 lavoratori, ormai terrorizzati dal disinteresse dell’ente. Occorre trovare una soluzione occupazionale, dopo l’aggiudicazione da parte del gruppo Romeo della gestione degli immobili. Un ente sano e attento, che progetta il futuro, dovrebbe soprattutto aprire un dibattito sulla gestione del proprio patrimonio, fare una seria valutazione sulla qualità di quelle dismissioni e sulla loro redditività. Dopo aver svenduto i gioielli di famiglia, adesso si esternalizza la gestione del patrimonio rimanente, senza valutare se quella è la strada giusta? Davvero questi 16 lavoratori saranno i soli a pagare 20 anni di errori?”
“Il presidente Boeri non lasci soli i suoi dipendenti, non se ne lavi le mani. E oltre a lanciare proposte, a volte condivisibili altre meno, che spesso vanno oltre le sue competenze, magari si occupi di casa sua, di quei lavoratori che, assunti in una società dell’Inps, oggi rischiano di essere scaricati senza una spiegazione”.
19 luglio 2017

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here