Servizi cimiteriali, Di Cola: “dopo mesi di silenzio, a fine mandato 2 milioni per cimiteri: Raggi chieda scusa”

“Davvero incredibile la dichiarazione dell’assessore Fiorini in merito agli investimenti di Roma Capitale sui servizi cimiteriali. Dopo mesi di silenzio e dopo che Roma Capitale ha trasformato in una lotteria l’accesso ai servizi cimiteriali, l’amministrazione capitolina, invece di chiedere scusa ai cittadini e correre ai ripari per superare l’emergenza, annuncia trionfalmente di aver stanziato 2 milioni di euro per interventi edili nei cimiteri”. Lo afferma Natale Di Cola, della segreteria della Cgil di Roma e del Lazio.
“Ama negli ultimi 5 anni ha fatto richieste per 50 milioni di euro per interventi urgenti, per mettere in sicurezza i cimiteri capitolini e poter continuare a fornire servizi adeguati ai cittadini. Di tutta risposta la Giunta Raggi a fine legislatura annuncia di aver stanziato, neanche speso, 2 milioni di euro che in nessun modo risolveranno l’emergenza che stiamo vivendo. Addirittura vengono annunciati ben 70 mila euro per far fronte all’emergenza cremazioni, che sono un quinto di quelli necessari per la sola progettazione come da schede in possesso del Comune da 18 mesi”.
“Ci aspettiamo che la sindaca di Roma esca dal suo silenzio, abbia il coraggio di assumersi le proprie responsabilità ed intervenga per mettere fine a questa triste pagina di cattiva amministrazione”.
23 dicembre 2020