Rifiuti Roma: nasce in Campidoglio la cabina regia per decoro

0
75
@Dire

Campidoglio, sindacati e Ama istituiscono una cabina di regia per il decoro di Roma. La commissione, decisa al termine di un incontro al quale hanno partecipato il sindaco Virginia Raggi, l’assessore al Personale Antonio De Santis, il presidente di Ama Luisa Melara e i rappresentanti di Fp Cgil, Fit Cisl Uiltrasporti e Fiadel si riunirà a cadenza settimanale.

E’ prevista anche una war room dentro la municipalizzata che invierà al sindaco e ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali i dati ogni otto ore sui flussi di destinazione dei rifiuti indifferenziati.
L’accordo prevede che la commissione sarà composta da due membri per ogni organizzazione sindacale e da altrettanti membri di nomina di Roma Capitale ed Ama e, ove necessario, di altre strutture dell’amministrazione capitolina. Entro 10 giorni dalla trasmissione da parte del cda, la commissione fornirà le proprie osservazioni al nuovo piano industriale dell’Ama.
I lavori saranno articolati su vari macro-temi, tra cui operatività, logistica, modelli di raccolta e piano straordinario pulizia, infrastrutture per la raccolta, mezzi, risorse umane e piano di assunzioni, risorse finanziarie, iniziative per l’educazione ambientale e la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. Intanto, dopo l’apertura degli impianti regionali, il Comune di Roma è al lavoro per trovare altri siti all’estero per lo smaltimento dei rifiuti.

“Dopo l’ordinanza della Regione Lazio, con la sottoscrizione in Campidoglio del protocollo che istituisce la Cabina di regia permanente per la riorganizzazione del servizio di pulizia e del decoro si fa un secondo determinante bagno di realismo. Tutti devono dare il proprio contributo per uscite dall’emergenza e scongiurarne altre in futuro” hanno detto Natale Di Cola, Marino Masucci e Massimo Cicco, segretari generali di Fp Cgil, Fit Cisl e Fiadel.

Importante che il protocollo parta dalle difficili condizioni di lavoro. È un segnale di attenzione. Inoltre ci è stato annunciato che entro luglio si chiuderà la lunga vicenda del bilancio 2017 e che verremo informati costantemente in forma scritta sulla gestione dei flussi in uscita verso altri impianti, il più grande punto di criticità del ciclo oltre alle dotazioni organiche e la scarsa disponibilità di mezzi”.

“Con i mezzi ulteriori già arrivati e quelli che speriamo di avere a breve è possibile risalire la china. Pensiamo che le istituzioni, oltre alle articolazioni di Roma Capitale come Municipi e Polizia Municipale, debbano lavorare in sinergia e la cabina di regia servirà anche a questo. Ma soprattutto si è riconosciuto lo sforzo dei lavoratori e si stanno mettendo in campo strumenti per migliorare le condizioni in cui operano. Adesso bisogna dare a loro e ai cittadini un segnale chiaro di inversione di tendenza”.

Fonte Agenzia Nova

8 luglio 2019

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here