Metro C, sindacati chiedono incontro urgente: “dare risposte concrete a lavoratori”

Un incontro urgente sul progetto della Metro C “per dare risposte concrete ai lavoratori e aprire un confronto su temi strategici per il futuro della città come quello delle infrastrutture della rete dei trasporti”. E’ questa la richiesta che la Cgil di Roma e del Lazio, la Cisl di Roma Capitale e Rieti, la Uil del Lazio e le relative categorie degli edili hanno formalizzato oggi in una lettera inviata alla sindaca di Roma Virginia Raggi e all’assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale Pietro Calabrese.

“In questi mesi, a più riprese, abbiamo espresso le nostre preoccupazioni e chiesto di aprire una discussione sulle prospettive di un’infrastruttura strategica e indispensabile per la Capitale come la Metro C. La delibera di giunta per la presa d’atto dei fondi stanziati dal Ministero dei Trasporti per proseguire almeno una parte dei lavori sembrava potesse rappresentare un primo passo per la ripartenza delle attività in attesa della definizione definitiva del futuro dell’opera”.

Auspichiamo che gli impegni presi durante la manifestazione che abbiamo svolto in Piazza del Campidoglio da parte di esponenti della maggioranza vengano onorati. Non si può più perdere tempo, servono certezze sul progetto complessivo della metro C e sul crono programma di ripresa delle attività. Gli ammortizzatori sociali utilizzati in questi mesi di blocco delle attività a sostegno dei lavoratori sono in via di esaurimento, se non si recupera il tempo perduto a pagarne le peggiori conseguenze saranno ancora una volta i lavoratori”.

6 luglio 2020