Lavoro. Donatella Onofri: nel Lazio sempre più contratti precari

0
46

“Tutti gli osservatori, nazionali e internazionali, ci segnalano una crescita preoccupante dei contratti a tempo determinato, ultimo in ordine di tempo il Fondo monetario internazionale in uno dei capitoli analitici che anticipano il World Economic Outlook”. Lo afferma Donatella Onofri, segretaria della Cgil di Roma e del Lazio.

“Tale fenomeno è dovuto alle politiche sbagliate in materia di mercato del lavoro. Nel Lazio emergono due ulteriori preoccupanti caratteristiche di questi contratti: una durata breve e brevissima per quanto riguarda i contratti a termine; un numero maggiore rispetto alla media nazionale per quanto concerne i contratti attivati per lavoratore”.

“Tale indicazione è stata da noi rappresentata con dovizia di particolari in relazione all’anno 2016, ma l’analisi delle comunicazioni obbligatorie del secondo trimestre 2017 ci indica un ulteriore tendenziale peggioramento. Nei primi sei mesi, infatti, le cessazioni sono state 635.496 e hanno riguardato 310.323 lavoratrici e lavoratori. Ciò significa una media di 2,05 contratti a lavoratore. Un dato questo notevolmente superiore alla media nazionale”.

Il 17 ottobre si aprirà il tavolo per il rilancio di Roma. Ne sentiamo la necessità e l’urgenza. Da questo tavolo ci aspettiamo risposte concrete per i giovani e per le donne e più in generale provvedimenti specifici che siano in grado di far ripartire l’economia e con essa l’occupazione. Ci appelliamo dunque al senso di responsabilità di tutti affinché si esca da una logica di parte per abbracciare il bene collettivo”.

4 ottobre 2017

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here