Lavoro disabili, Cgil, Cisl e Uil: scadenza bando regionale prorogata al 10 febbraio

Slitta al 10 febbraio la scadenza dell’avviso pubblico per l’avviamento al lavoro delle persone con disabilità pubblicato lo scorso 15 dicembre. La Regione Lazio ha accolto la richiesta di proroga avanzata dalle organizzazioni sindacali a causa delle criticità riscontrate da molti candidati nella compilazione della domanda.

“Purtroppo – sottolineano Cgil, Cisl e Uil regionali – permane la lacuna da noi evidenziata nelle scorse settimane e relativa al numero dei posti previsti dall’avviso: 75 avviamenti (39 a Roma, 7 a Rieti, 3 a Viterbo, 25 a Latina, 1 a Frosinone) sono un numero del tutto insufficiente a soddisfare il bisogno di lavoro effettivo. Basti pensare che, secondo i dati del del 2018, risultano iscritte ai centri per l’impiego della regione 103.817 persone con disabilità, 82.691 delle quali solo a Roma. L’assessore regionale al Lavoro Claudio Di Berardino si è impegnato a verificare la possibilità di ulteriori avviamenti qualora, entro la fine di gennaio, risultassero posti scoperti all’interno di enti pubblici e imprese”.

A causa della grave crisi economica dovuta alla pandemia, le persone con disabilità rischiano di essere estromesse dal mercato del lavoro o di non poter accedere a nessun tipo di occupazione per molto tempo. Per questo è necessario inaugurare vere politiche occupazionali a difesa di questa categoria. I centri per l’impiego devono riacquistare centralità, essere dotati di strumenti operativi e risorse umane per ricostruire le banche dati. Abbiamo inoltre richiesto un organismo composto da istituzioni, sindacati, associazioni rappresentative del mondo della disabilità,  analogo alla commissione tripartita esistente prima della legge Del Rio: uno strumento utile a condividere percorsi, strategie e verifiche, con il comune obiettivo dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità”.

A metà febbraio ci incontreremo nuovamente con l’assessore per dare concretezza al percorso avviato“.

26 gennaio 2021