Cgil Lazio: no al corteo fascista o manifesteremo

ANSA/MASSIMO PERCOSSI

“La manifestazione indetta da Azione Frontale a Roma, sulla scorta di parole d’ordine negazioniste e fasciste, non può in alcun modo essere tollerata nella città medaglia d’oro per la Resistenza. La nostra organizzazione fonda la propria azione sui principi antifascisti e sull’imprescindibile valore della nostra Costituzione ed è per questo che vi chiediamo di vietare questa manifestazione”. Cosi’ la segreteria della Cgil di Roma e del Lazio in una lettera inviata stamattina al Questore di Roma Guido Marino e al Prefetto di Roma Paola Basilone.

L’attacco alle forze partigiane, considerate unanimemente al pari delle forze di liberazione, configura inequivocabilmente un vero e proprio vilipendio alla nostra Carta Costituzionale. La Cgil di Roma e del Lazio, in ogni caso, non rimarrà a guardare. Siamo pronti a tenere alti i valori della democrazia anche con le nostre bandiere, presidiando il territorio e intervenendo in tutte quelle circostanze in cui riterremo messi in discussione i valori della nostra convivenza civile. Alla crisi e alle nuove povertà si risponde con azioni positive, non certamente inneggiando all’odio e al razzismo”.

7 febbraio 2018