Casamonica, Cgil al Roxy Bar per un caffè di solidarietà

“Quanto accaduto al “Roxy bar” di via Barzilai, in zona Romanina, rende esplicito il profondissimo disagio che vivono le periferie romane, dove i diritti sociali prima ancora di quelli civili vengono messi in discussione. Sono fatti che richiedono un impegno diretto, giornaliero, sul campo, per contribuire a far crescere la cultura di contrasto alle mafie”. Lo afferma la Cgil di Roma e del Lazio.

“Abbiamo contattato il proprietario del bar per esprimergli la nostra solidarietà e nello stesso tempo anticipargli che non lo avremmo lasciato da solo” dice il segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio Michele Azzola.

E’ necessario mettere in piedi un insieme di forze che sviluppino una vera e propria cultura antimafia. Abbiamo lanciato un appello a tutte le associazioni perché si individui un luogo dove confrontarsi e discutere di come eliminare i fenomeni mafiosi dal territorio di Roma e del Lazio”.

9 maggio 2018