Auditorium, Filcams Cgil: firmato accordo con Rear

0
39

“Dopo otto giorni di sciopero a oltranza dei lavoratori e delle lavoratrici e oltre dieci ore di trattativa con la Rear Società Cooperativa, questa notte è stato firmato un accordo sindacale che armonizza e migliora la situazione incresciosa con cui si era aperto questo cambio di appalto”. Lo annuncia la Filcams Cgil di Roma del Lazio.

“Rear era partita con una proposta di paga base di 5,27 euro lorde all’ora, nessun CCNL d’applicazione nella lettera d’assunzione, nessun riferimento alla contrattazione, annullamento della quattordicesima e taglio dei parametri orari. In pratica avrebbe assunto tutti con la stessa paga pur svolgendo mansioni diverse all’ interno del Parco della Musica di Roma”.
“Dopo la trattativa questi sono i risultati ottenuti: applicazione del CCNL per i Dipendenti da Istituti di Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari (sottoscritto da Filcams e Fisascat ); l’azienda si e’ dichiarata disponibile ad attribuire un monte orario maggiore rispetto alle 130.000 ore contenute nel bando di gara; la paga oraria armonizzata e’ di 7,27 euro per chi proveniva dal CCNL Multiservizi e 8,09 euro per chi invece aveva come contratto d’applicazione il CCNL Turismo; è stata aggiunta un’ulteriore mensilità rispetto a quanto previsto dal CCNL Servizi Fiduciari che verrà liquidata interamente a giugno; per tutta la durata dell’ appalto (3 anni) viene reintrodotto l’ art. 18”.

“Ringraziamo soprattutto i lavoratori e le lavoratrici, che dopo giorni e giorni di proteste, scioperi, presidi e volantinaggi hanno difeso i loro diritti e la loro dignità”.

12 aprile 2018

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here