Amazon, Nidil Cgil: proclamato lo sciopero di tutta la filiera per il 22 marzo

“Proclamato per il prossimo 22 marzo uno sciopero di 24 ore di tutte le lavoratrici e dei lavoratori dell’intera filiera Amazon per la totale indisponibilità dell’azienda e di Assoespressi ad affrontare positivamente i problemi che abbiamo sollevato su organizzazione del lavoro, diritti, tutele e lotta alla precarietà”. Lo dice il Nidil Cgil di Roma e del Lazio.

“Amazon utilizza oltre 10mila lavoratrici e lavoratori assunti dalle agenzie per il lavoro, con contratti a termine di 3 mesi, che vengono prorogati in media fino a 9 mesi, per essere lasciati a casa. Un turnover esasperato che colpisce soprattutto i lavoratori ‘svantaggiati’, visto che non rientrano nei limiti previsti per il lavoro temporaneo, soprattutto nelle aree di crisi complessa e alla luce del quadro drammatico del mercato del lavoro dopo un anno di pandemia”.

“Amazon deve chiarire i criteri di stabilizzazione del personale, garantire la parità di trattamento economico ai somministrati, con particolare attenzione al lavoro notturno e assumersi la responsabilità di trovare soluzioni per i problemi abitativi che troppe volte abbiamo denunciato”.

Invitiamo le lavoratrici e i lavoratori a partecipare alle assemblee sindacali che verranno organizzate nei prossimi giorni, aderire allo sciopero del 22 marzo e a contattare le nostre sedi per organizzarsi e sostenere la mobilitazione“.

15 marzo 2021