Addio al compagno Fortunato Goffredo

Ieri ci ha lasciato il compagno Fortunato Goffredo, un compagno di lungo corso e militanza nella nostra organizzazione. Fortunato è stato uno dei “ragazzi con le magliette a strisce”, protagonista insieme a tanti giovani militanti antifascisti della rivolta del 6 luglio 1960 a Porta San Paolo contro la violenza messa in atto dal governo Tambroni nei confronti del movimento operaio.

Nato ad Apice (Benevento) il 13 maggio 1940, nel 1960 lavora “alla settimana” come carpentiere, è iscritto alla Cgil e alla Federazione giovanile comunista. Entra nel corpo dei Vigili del fuoco dove svolge un’intensa attività sindacale fino a diventare il responsabile per il Lazio del sindacato dei vigili del fuoco della Cgil. Ha lavorato poi nell’organizzazione dello Spi di Roma e del Lazio e per la Cgil di Roma e del Lazio.

Fortunato è stato per anni anche al fianco del compagno Luciano Lama in qualità di membro del suo gruppo scorta.

Di seguito la testimonianza che Fortunato Goffredo rese allo storico Giuseppe Sircana nel 2010 in occasione del 50° anniversario dei fatti di Porta San Paolo, che rappresentarono un momento importante della sua militanza.

>>> Fui arrestato ma dissi che ero minorenne e mi lasciarono andare

14 novembre 2020