Cgil Rieti Roma est Valle Aniene: due milioni di euro ai comuni Valle Aniene per lo sviluppo

0
45

“E’ stato approvato l’emendamento alla legge regionale 381/17, il cosiddetto Collegato, presentato dai consiglieri Aurigemma, Fichera e Vincenzi con il quale si assegnano 2 milioni di euro ai comuni dalla Valle dall’Aniene nell’ambito dei finanziamenti previsti per il loro sviluppo socio-economico e occupazionale. Trova così definitiva attuazione un lungo percorso iniziato nel dicembre 2013 che ha visto la Cgil, i comuni della Valle e la Comunità montana protagonisti di una proposta tesa alla rinascita di un territorio particolarmente colpito dalla crisi e profondamente segnato dal rischio di abbandono e spopolamento”.”L’emendamento prevede che il 50% delle risorse venga distribuito sulla base del numero degli abitanti e il restante 50% venga distribuito, in parte uguali, ai 31 Comuni che rientrano nella X Comunità Montana, oltre a quelli previsti dalla legge 18″.Lo afferma la Cgil di Rieti Roma Est Valle dell’Aniene.

“In questa vicenda, che giunge finalmente a conclusione, vanno segnalate tuttavia alcune criticità: prima di tutto la troppo lunga fase intercorsa tra l’impegno assunto dalla Regione e la concreta messa a disposizione dei fondi; in secondo luogo con il finanziamento dei progetti dei singoli comuni si rischia di non utilizzare al meglio le risorse per il ridotto effetto del moltiplicatore e di non valorizzare l’idea di uno sviluppo di sistema e di aree territoriali”.

“La proposta originaria elaborata su iniziativa della Cgil e condivisa da molti sindaci prevedeva l’utilizzo del finanziamento per progetti di sviluppo territoriale con l’ipotesi di tre insediamenti produttivi legati alle vocazioni della Valle che avrebbero potuto poi fungere da moltiplicatori, stimolando iniziative di sviluppo e di imprese in tutto il territorio e in tutti i comuni. Tale proposta avrebbe avuto, tra l’ altro, un importante valore politico e simbolico: l’assunzione del territorio della Valle nel suo complesso come soggetto di sviluppo e di iniziativa, dando luogo di fatto a una stretta collaborazione fra i comuni”.

“Accogliamo comunque con favore l’emendamento che assegna le risorse ai comuni, anche a quelli più piccoli, scongiurando così il rischio di una perdita delle risorse stesse. Ribadiamo il nostro impegno per lo sviluppo della Valle, auspicando per il futuro che la Regione rifinanzi la legge realizzando progetti di valenza territoriale e non solo comunale”.

8 agosto 2017

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here