Sky, Slc Cgil: si convochi tavolo istituzionale presso Presidenza del Consiglio

0
140

Oggiano: occorre impegno sinergico attori coinvolti. Rischio è desertificazione produttiva del territorio romano.

“A una settimana dall’incontro con la sindaca Raggi e il vicepresidente della Regione Lazio Smeriglio sulla vertenza Sky, ancora non è stato convocato il tavolo istituzionale presso la Presidenza del Consiglio promesso nelle due audizioni”. Lo afferma Dino Oggiano, segretario della Slc Cgil di Roma e del Lazio.

“Abbiamo apprezzato la presa di posizione da parte delle massime istituzioni del territorio contro il piano dell’azienda che vuole chiudere la sede di Roma licenziando 120 lavoratori e trasferendone 300 a Milano: siamo fermamente convinti, infatti, che solo un’azione congiunta della Regione Lazio e del Comune insieme alla mobilitazione del sindacato possa mettere in discussione questa decisione. E’ necessario però che il confronto presso la Presidenza del Consiglio si svolga al più presto, non solo perché parliamo del futuro di centinaia di famiglie, ma perché in questo stallo possono maturare decisioni simili da parte di altre aziende, come testimoniano le indiscrezioni su un possibile spostamento entro luglio 2017 del Tg5 di Mediaset da Roma a Milano”.

“Sky è certamente in grado di usare argomentazioni persuasive per far passare il proprio piano di riorganizzazione. Per questo occorre un impegno sinergico di tutti gli attori coinvolti. Il rischio, lo ribadiamo, è la desertificazione produttiva del territorio romano”.

15 febbraio 2017

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here