Scuola: Di Cola (Cgil), servizi Oepac Roma vanno gestiti da Comune con accreditamento

@Dire

Roma, 18 mar – (Agenzia Nova) – Per servizi che riguardano l’assistenza ai bambini disabili nelle scuole di Roma serve un nuovo regolamento con la formula dell’accreditamento. Lo ha detto Natale Di Cola della segretaria regionale Cgil Roma e Lazio, intervenendo al dibattito “Il lavoro dai mille nomi. Il futuro della assistenza agli alunni con disabilità”, organizzato dal sindacato sul futuro dei servizi Aec Oepac (Operatore educativo per l’autonomia e la comunicazione) e sul riconoscimento del profilo professionale in cui assistenti specialistici, assistenti alla comunicazione, tiflodidatti, lavorano ogni giorno nelle scuole per garantire il diritto allo studio a bambini e ragazzi disabili. “Il sistema delle gare è pensato per impoverire i lavoratori. Quindi come sindacato non possiamo accettarlo – ha dichiarato Di Cola -. Noi non conosciamo una gara in cui l’offerta economicamente vantaggiosa non era un massimo al ribasso camuffato: è una esperienza fallimentare. Dunque i servizi alla persona, dove esiste solo il lavoratore, la cura del lavoratore e la valorizzazione del lavoratore, vanno gestiti in maniera diretta dall’amministrazione, cioè il Comune – ha spiegato Di Cola – è il diretto responsabile e lo fa qualificando chi lo deve svolgere: l’accreditamento va in questa direzione di tutela dei lavoratori, perché quello dell’Oepac è un servizio che deve essere tutelante per i lavoratori e per le persone. Noi siamo convinti che l’amministrazione saprà farsi valere. Portare a casa il nuovo regolamento è importante”, ha concluso il sindacalista.