Cgil e Filt, da Campidoglio stop a pagamenti per operatori trasporto disabili

Roma Capitale ha comunicato ieri, 17 dicembre, ai sindacati l’impossibilità di proseguire nel pagamento ai lavoratori impegnati nel trasporto studenti con disabilità in sostituzione della società Tundo, così come previsto da un accordo fortemente voluto dalla Cgil e dalla Filt Cgil di Roma e del Lazio. In una nota la Cgil spiega: “Il giudice fallimentare ha infatti dichiarato l’improcedibilità dei pagamenti in sostituzione, proprio per la procedura fallimentare aperta dalla società Tundo Vincenzo spa. Le conseguenze saranno quindi devastanti per il personale, già fortemente provato da una condizione lavorativa insostenibile, e per le famiglie che subiranno ancora le conseguenze delle gravi inadempienze della Tundo, ossia le gravi irregolarità del servizio. Nuovamente si pregiudica il diritto allo studio per i ragazzi con disabilità, un diritto costituzionalmente riconosciuto. Continueremo la nostra battaglia, vigilando sul servizio e tutelando i lavoratori nella prossima fase del cambio appalto che si concretizzerà nei prossimi giorni”. (Com) ©️ Agenzia Nova – Riproduzione riservata