Trasporto disabili: grazie ad accordo con Comune Roma riprende il servizio

“I dipendenti della Tundo, società che gestisce il trasporto scolastico degli alunni con disabilità, riceveranno finalmente gli stipendi arretrati e questo importante servizio, interrotto in più occasioni a causa delle inadempienze della società, sarà progressivamente ripristinato. E’ il frutto dell’accordo che abbiamo raggiunto e siglato nella tarda serata dello scorso venerdì negli uffici del Gabinetto del sindaco”. Lo dicono la Cgil di Roma e del Lazio e la Filt Cgil di Roma e del Lazio.

“A partire da domani sarà assicurata l’operatività di 55 linee e il servizio sara’ pienamente attivo entro il 15 novembre con 136 linee. L’Amministrazione capitolina subentrerà, attraverso l’istituto del ‘pagamento in sostituzione per inadempienza retributiva dell’operatore economico’, nella corresponsione delle retribuzioni non corrisposte, impegnandosi a pagare la prima tranche entro il 16 novembre, mentre la società Tundo avvierà i necessari interventi di manutenzione e revisionerà i mezzi al fine di assicurarne la regolare funzionalità”.

“Grazie alle mobilitazioni dei lavoratori e a questa importante intesa da domani le famiglie dei ragazzi disabili, che finora si sono dovute occupare in prima persona del trasporto dei propri figli sopportando i disagi dei continui disservizi, potranno tirare un sospiro di sollievo. Vigileremo affinchè tutti gli adempimenti previsti dall’accordo siano rispettati e ci impegneremo a favorire il graduale rientro al lavoro dei dipendenti secondo le tempistiche stabilite, a condizione dell’effettiva efficienza dei mezzi”.

2 novembre 2021