#LavoriAMOxRoma, Cgil, Cisl e Uil: una città pulita

Fare di Roma una città pulita è la sesta azione del decalogo che Cgil Cisl e Uil hanno presentato, lo scorso 6 settembre, ai candidati sindaco, un elenco di punti che il sindacato ritiene indispensabili per la rinascita della Capitale.

Roma è una città sporca. Il dipartimento ambiente del Comune non riesce ad adempiere alla propria missione, le risorse investite per il decoro urbano sono irrisorie, manca una pianificazione integrata delle funzioni che metta a sistema il servizio di igiene urbana con il decoro della città e che affronti la attuale carenza di impianti, mezzi, addetti e che preveda gli investimenti necessari. Il dipartimento partecipate ha reso impossibile qualsiasi azione di sviluppo di Ama mettendone a rischio l’operatività aziendale. Il comune di Roma non investe sulle politiche ambientali e gestione dei rifiuti e accetta che Ama sia un’azienda inefficiente, senza un vero piano di sviluppo e di investimenti. La transizione verso l’economia circolare rimane uno spot buono per le campagne elettorali.

Per approfondire il contesto, le criticità e le proposte del sindacato su questa specifica tematica vai al documento >>> SESTA AZIONE

29 settembre 2021