24 agosto 2016-24 agosto 2021: cinque anni fa il sisma che spazzò via Amatrice. L’impegno della Cgil continua

“24 agosto 2016, ore 3.36. Un violentissimo sisma colpisce l’Italia centrale. Le vittime saranno 303, 235 nella sola Amatrice.
Sono passati cinque anni. Nel ricordare l’evento che ha sconvolto un intero territorio ci uniamo al cordoglio della popolazione”. Lo dice la Cgil di Rieti Roma est Valle dell’Aniene.

“La nostra Camera del Lavoro è stata al fianco delle comunità coinvolte dall’evento sismico e in questi cinque anni ha lavorato, unitamente alle sue categorie, sia nella fase dell’emergenza, sia nelle fasi successive alla ricostruzione, mettendo sempre al centro i bisogni delle persone, i redditi, il lavoro. Abbiamo fatto tanto, ma molto c’è ancora da fare.
I fondi europei previsti nel piano nazionale di ripresa e resilienza potrebbero essere la giusta, se non unica, opportunità a disposizione di un territorio nel quale coesiste una grande bellezza e una grande ricchezza con la difficoltà di mettere a terra progetti, sviluppo e visione.

I prossimi mesi saranno determinanti per la rinascita dei paesi colpiti dal sisma e per l’intera provincia. Noi continueremo nel percorso tracciato portando avanti le priorità del lavoro e dei diritti della cittadinanza”.

24 agosto 2021