Multiservizi, Cgil, Cisl e Uil: parti datoriali rinnovino contratto ai lavoratori del comparto

“Puliscono e sanificano ospedali, scuole, uffici, aziende, mezzi di trasporto, operano nel settore dei beni culturali, offrono assistenza scolastica. Sono i dipendenti del comparto Multiservizi, lavoratori che, specie in questa fase di pandemia, non hanno mai mancato di assicurare il proprio servizio alla collettività. Un servizio essenziale”. Lo dicono, la Cgil di Roma e del Lazio, la Cisl di Roma Capitale Rieti e la Uil del Lazio.

“Ebbene, questi operatori aspettano da 8 anni il rinnovo del Ccnl. Un periodo davvero troppo lungo, se pensiamo anche all’esiguità degli stipendi da essi percepiti: parliamo, in alcuni casi, di 400 euro al mese. Chiediamo che a questi lavoratori vengano riconosciute professionalità e dignità e sollecitiamo le parti datoriali a muovere il primo passo in questo senso procedendo al più presto al rinnovo contrattuale. Un rinnovo che non potrà essere al ribasso ma che dovrà garantire i diritti e le tutele necessarie, a partire dalla tutela della salute e il giusto riconoscimento economico”.

13 aprile 2021